Alimenti a zero calorie

Alimenti a zero calorie: necessaria di una dieta dimagrante

Il conteggio delle calorie è davvero una parte necessaria di una dieta dimagrante? Devo tenere un registro delle calorie consumate e non superare un certo numero durante il giorno? Cos’è una caloria? Queste e molte altre domande occupano le menti della maggior parte delle persone che iniziano la loro lotta con la dieta. Nel mercato degli alimenti naturali ci sono i cosiddetti alimenti a calorie zero. Scopri quanto sono importanti per la perdita di peso e se sono sicuri per una dieta sana ed equilibrata.

Alimenti a zero calorie: cos'è la caloria

La parola “contenuto calorico” accompagna ogni giorno la vita delle persone. Può essere un concetto vago per molti di loro, indicando solo se un determinato prodotto influisce sull’aumento o sulla perdita di peso. Tuttavia, vale la pena leggere attentamente la sua definizione. Una caloria è un’unità di misura del valore energetico di un alimento. Gli elenchi degli ingredienti sulla confezione utilizzano un multiplo dell’unità di misura, ovvero una chilocaloria, indicata come kcal. Tipicamente, il numero di chilocalorie è indicato in 100 grammi di prodotto e in una determinata porzione (ad esempio 30 grammi). Questo valore determina la quantità di grassi, zuccheri, proteine ​​e fibre negli alimenti, di cui il grasso è la componente più calorica.

Perché il corpo ha bisogno di energia in chilocalorie? È necessario per tutti i processi vitali: i cambiamenti metabolici, il funzionamento di tutti gli organi, la respirazione, il mantenimento di una temperatura corporea costante, insomma per il funzionamento quotidiano di ogni persona.

Alimenti a zero calorie vs. peso corporeo

Non è possibile determinare un valore complessivo per l’apporto calorico giornaliero di un adulto poiché dipende da molti fattori. Si tratta di attività fisica, crescita e fabbisogno energetico individuale. Tuttavia, si può essere d’accordo sul fatto che il numero di calorie contenute negli alimenti influisca sul peso, sebbene questa opinione sia spesso messa in discussione e il controllo del contenuto energetico degli alimenti sia considerato una perdita di tempo. Non si può negare che se il corpo riceve troppa energia, deve in qualche modo perderla o restituirla.

Prodotti a zero calorie nel bilancio energetico dell'organismo

I prodotti a zero calorie in alternativa alle fonti energetiche tradizionali sono stati creati in risposta all’esigenza di ridurre le calorie mantenendo il gusto, estremamente importante per il consumatore.

Secondo i dati pubblicati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, a partire dagli anni ’80 il problema dell’obesità nel mondo è diventato sempre più rilevante. Tuttavia, questo non significa che solo le persone che lottano con l’obesità debbano prestare attenzione alla quantità di energia consumata con il cibo. Il mantenimento di un equilibrio energetico a un livello adeguato è una delle condizioni per una buona salute, un funzionamento efficace durante il giorno e uno sport sicuro.

Un bilancio energetico che permette di mantenere a lungo lo stesso peso si verifica quando la quantità di energia o calorie consumate corrisponde alla quantità di energia spesa, cioè viene utilizzata per i suddetti processi vitali e attività fisica. L’equilibrio energetico può essere disturbato, portando a fluttuazioni del peso corporeo. Ciò accade, in particolare, quando l’energia consumata supera l’energia spesa. In altre parole, il peso corporeo aumenta quando vengono consumate più calorie di quelle necessarie per il normale funzionamento del corpo.

Alimenti a zero calorie: recensioni e applicazioni

Sostituti dello zucchero

Ci sono molti sostituti dello zucchero sul mercato degli alimenti naturali che possono aiutarti a ridurre l’apporto calorico e controllare il tuo peso. Contengono polioli, cioè un gruppo di composti chimici che include xilitolo, eritritolo o maltitolo. 

L’interesse per loro è cresciuto grazie ai benefici che possono apportare se usati come sostituti del saccarosio , cioè lo zucchero alimentare tradizionale;

non causano carie : sono spesso utilizzati nella produzione di gomme da masticare e dentifrici;

hanno un indice glicemico e insulinico più basso rispetto al saccarosio e al glucosio, quindi possono essere utili nella corretta alimentazione dei diabetici o delle persone affette da malattie cardiovascolari;

mostrano scarsa digeribilità nel tratto gastrointestinale , quindi il loro reale valore energetico è basso.

Tuttavia, va ricordato che il passaggio a una dieta di recupero che utilizza sostituti dello zucchero a basso contenuto calorico dovrebbe essere graduale. In caso contrario, potrebbe verificarsi disagio nel tratto gastrointestinale.

I polioli sono usati come sostituti dello zucchero in molti cibi dolci, inclusi oli di noci e cocco, creme al cioccolato, marmellate, gelatine, bevande, gelati, cereali per la colazione e dolci.

Salse ipocaloriche

Le persone che seguono una dieta che richiede una riduzione delle calorie non devono rinunciare a piatti e dessert con vari additivi, a patto che la loro composizione sia sufficientemente povera di calorie. Le salse dolci a zero calorie sono un’alternativa ai cibi tradizionali che possono essere ricchi di saccarosio. Sono adatti come additivo per frittelle dietetiche, dessert, cereali o torte. Le salse ipocaloriche, invece, possono essere abbinate a hamburger vegetariani o verdure arrosto.

Bevande ipocaloriche

Gassate e non, tonificanti, per sportivi, alcolici… Le bevande zuccherate sono una fonte di cosiddette calorie vuote, che sono uno dei maggiori ostacoli al mantenimento di un peso corporeo sano. Il loro impatto negativo è dovuto al fatto che un alto valore energetico non va di pari passo con nessun valore nutritivo. Pertanto, queste calorie non sono necessarie al corpo. Tuttavia, non dovresti assolutamente rinunciare alle bevande zuccherate se contengono zuccheri vegetali a basso contenuto calorico, come la stevia.

Perché gli alimenti a zero calorie con zuccheri vegetali aggiunti sono così buoni per mantenere un corretto equilibrio energetico? La stevia è molto più dolce dello zucchero alimentare tradizionale, il che significa che lo stesso livello di dolcezza può essere raggiunto aggiungendo molto meno zucchero vegetale rispetto al saccarosio. Pertanto, il consumo calorico è ridotto.

Oli: quali alimenti a zero calorie scegliere

Gli oli vegetali sono una componente importante di una dieta equilibrata che fornisce all’organismo una notevole quantità di energia. Essendo a dieta ipocalorica, non dovresti rifiutare il trattamento termico se la quantità di grasso diminuisce. Dovresti anche prestare attenzione al tipo di acidi grassi nel prodotto. Gli acidi grassi saturi aumentano il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, quindi dovresti limitarne l’assunzione al minimo. Gli acidi grassi Omega-3 sono benefici per la salute e il peso. Il gruppo di oli con la più alta percentuale di acidi grassi omega-3 comprende l’olio di colza a basso contenuto calorico. Tuttavia, è importante anche la forma dell’applicazione del grasso durante la frittura. Per le persone che vogliono ridurne la proporzione nella dieta, si consiglia uno spray olio speciale, che consente di dosare una quantità molto piccola del prodotto.

Riassumendo, possiamo dire che il contenuto calorico dei pasti consumati ha un impatto significativo sul mantenimento di un peso corporeo sano. Quando si scelgono cibi a zero calorie, non è necessario rinunciare a cibi contenenti zucchero o grassi. Tuttavia, puoi controllare il tipo e l’origine di questi nutrienti e optare per varietà a basso contenuto calorico.

FAQ

Cosa sono gli alimenti a zero calorie?

Si tratta di prodotti che non contengono sostanze ipercaloriche, solo alternative dietetiche ipocaloriche: xilitolo o stevia come dolcificanti o olio di canola sotto forma di spray. Grazie a questa forma di applicazione, la quantità di olio (ad esempio in una padella) è ridotta al minimo, e quindi si riduce la quantità di calorie consumate.

Perché acquistare cibi a zero calorie?

Consentono di ridurre il peso corporeo, fornendo al contempo il valore nutritivo e il gusto necessari dei piatti consumati.

Quanto costano i cibi ipocalorici?

Puoi trovare un’ampia varietà di alimenti a zero calorie presso molti rivenditori online. Il prezzo non differisce molto dalle loro controparti meno dietetiche e dipende dal tipo specifico di prodotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *