Colesterolo

Colesterolo: come abbassarlo nel sangue

Come abbassare il colesterolo ? Per prima cosa, cambia la tua dieta. Sostituisci il pane bianco, le interiora e le carni grasse con porridge, pane integrale, pollame magro, pesce e olio d’oliva. In secondo luogo, cerca di muoverti di più: l’attività fisica , unita a una corretta alimentazione, è l’ arma migliore nella lotta al colesterolo alto.

Picchi di colesterolo? E allora? Dopotutto, non stai soffrendo e sei magra, quindi non hai motivo di sospettare che qualcosa non va nel tuo colesterolo. Tuttavia, tale pensiero è un errore.

Il colesterolo si accumula nei vasi sanguigni , causando aterosclerosi e altre malattie cardiovascolari, ed è una delle cause di morte più comuni. È importante notare che questo problema non riguarda solo le persone obese.

Cos'è il colesterolo?

Il colesterolo è un composto grasso. Il corpo produce il 70 percento del colesterolo stesso , il restante 30 per cento che una persona riceve dal cibo. Perché il corpo ha bisogno di questa sostanza? Serve a costruire le membrane cellulari, produrre ormoni, principalmente ormoni sessuali, e produrre e assorbire la vitamina D. Pertanto, il colesterolo è necessario per il corretto funzionamento dell’organismo .

Il colesterolo viene fatto circolare nel sangue in tutte le cellule del corpo , ma non si dissolve nel sangue stesso (è un composto grasso insolubile in un solvente acquoso come il sangue). Per muoversi, si attacca a speciali proteine ​​di trasporto: le lipoproteine.

Colesterolo LDL e Colesterolo HDL

Il colesterolo LDL (lipoproteina a bassa densità), chiamato anche “colesterolo cattivo”, è una lipoproteina che trasporta il colesterolo nelle cellule. Se viene assorbito troppo colesterolo, l’eccesso viene assorbito dalle lipoproteine ​​​​HDL (lipoproteine ​​​​ad alta densità), che trasportano il colesterolo al fegato , dove viene scomposto ed escreto dall’organismo.

Perché LDL è chiamato colesterolo cattivo? Serve anche , il problema è che se c’è troppo e troppo poco di colesterolo “buono” HDL, il colesterolo si deposita nei vasi sanguigni, perché il “colesterolo buono” – HDL non può rimuovere tutto l’eccesso. Ecco perché è importante non solo avere un livello adeguato di colesterolo totale nel nostro corpo, ma anche il rapporto tra colesterolo LDL e HDL .

Colesterolo normale

Cosa significa colesterolo adeguato? La norma, o meglio il livello di colesterolo da raggiungere, dipende da molti fattori e non è sempre lo stesso per ogni persona. Dipende, tra l’altro, dall’età, dallo stato di salute generale, dallo stile di vita, dalla presenza di malattie coronariche, dal diabete, dall’ipertensione o dal fumo.

Il colesterolo totale <190 mg/dl è considerato accettabile per la popolazione generale . Se l’analisi del sangue mostra che la norma è superata, il medico può decidere di condurre test più dettagliati controllando la quantità di colesterolo buono HDL e colesterolo cattivo LDL nell’organismo. Il test del colesterolo sia per gli uomini che per le donne è raccomandato ogni 5 anni (per le persone di età superiore ai 20 anni).

La decisione di condurre una diagnostica aggiuntiva dipende sempre dal medico , il quale, sulla base di un dettagliato colloquio medico e dell’esame del paziente durante la visita, decide sull’opportunità di ulteriori esami.

Come abbassare il colesterolo? La cosa più importante è cambiare la tua dieta .

Il livello di colesterolo HDL “buono” dovrebbe essere :

  • nelle donne 40 – 80 mg/dl,
  • negli uomini 35 – 70 mg/dl.

La norma per il colesterolo LDL “cattivo” è un massimo di 115 mg/dL. Queste sono le norme per la persona sana media . Livelli troppo elevati di colesterolo “cattivo” sono il più delle volte dovuti a predisposizioni congenite, nonché a malnutrizione e inattività. Succede anche che livelli troppo elevati di colesterolo LDL siano causati da ipotiroidismo o insufficienza renale cronica .

Dieta per il colesterolo

Un eccesso di grassi animali e idrogenati è solitamente la causa di livelli di colesterolo troppo alti . Allora come si abbassa il colesterolo? Cambia la tua dieta.

Cosa mangiare con il colesterolo?

  • frutta e verdura fresca, legumi;
  • cereali (preferibilmente grano saraceno e orzo);
  • uccello magro;
  • pesce (prova a scegliere il pesce di mare magro);
  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • pane integrale, pasta e riso;
  • farina d’avena e grano saraceno, crusca;
  • olio di colza;
  • avocado;
  • semi e noci;
  • cannella;
  • aglio;
  • tè verde .

Cosa non mangiare con il colesterolo?

  • carne grassa (maiale, agnello);
  • prodotti a base di carne grassa (salsicce, patè, carne grassa);
  • frattaglie;
  • latticini grassi;
  • prodotti contenenti olio di palma (creme da spalmare, burro di arachidi, cioccolato, prodotti dolciari e da forno);
  • prodotti contenenti grassi trans: patatine, snack salati, dolci e biscotti acquistati in negozio, ciambelle e panini, fast food;
  • Pane bianco;
  • succhi e bevande zuccherati, comprese le bevande gassate.

Lo sport nella lotta al colesterolo

Una dieta corretta dovrebbe essere combinata con l’esercizio . Aiutano a mantenere o ripristinare un rapporto favorevole tra i livelli di HDL e LDL. L’esercizio dovrebbe essere regolare. Inizia con forme di movimento morbide: camminare, marciare e, nel tempo, scegli forme più intense : corsa, nuoto, ciclismo. La regolarità delle lezioni dovrebbe essere almeno 3-4 volte a settimana per 30 minuti, ma è meglio spostarsi tutti i giorni.

Inoltre, sarà necessario cambiare le tue abitudini quotidiane : invece di usare l’ascensore, fai le scale, cambia l’auto con una bici, oppure scendi presto dall’autobus e fai una passeggiata.

Farmaci per il colesterolo

Se la dieta e l’esercizio fisico non riducono sufficientemente i livelli di colesterolo, vengono prescritti farmaci : le statine.

È importante notare che i medicinali prescritti solo da un medico (non è possibile assumerli senza consultare un medico e modificare le dosi da soli) devono essere assunti per molto tempo . Un errore comune che i pazienti fanno è interrompere l’assunzione di farmaci quando i loro livelli di colesterolo tornano alla normalità. Nel frattempo, il compito di questi farmaci è di sopprimere l’attività degli enzimi coinvolti nella produzione di colesterolo. Se smetti di prendere i farmaci, il colesterolo aumenterà di nuovo.

E un’altra nota importante : l’alimentazione e uno stile di vita sano devono necessariamente completare la terapia farmacologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *