Dieta dell'anguria

Qual è il vantaggio della dieta dell’anguria?

La pulizia dell’anguria è forse il modo più semplice e divertente per sbarazzarsi del peso in eccesso. Pochi giorni e 4-5 chili sono spariti! E se mangi regolarmente questa deliziosa bacca per 10-12 giorni, è del tutto possibile perdere peso di tutti gli 8 chilogrammi!

Unico vantaggio

Ci sono poche calorie nell’anguria: ce ne sono solo 37 in 100 grammi della sua polpa succosa, ma nonostante ciò allevia rapidamente la sensazione di fame, perché contiene un’enorme quantità di liquido (oltre il 90%). Fornisce una rapida saturazione, normalizza il tratto digestivo e riempie lo stomaco.

L’anguria è molto ricca di minerali preziosi, tra cui il magnesio, indispensabile per l’uomo (fino al 60% del fabbisogno giornaliero). E per la presenza nella composizione di una grande quantità di pectina, antiossidanti, acido folico e ferro facilmente digeribile, è in grado di ridurre il contenuto di colesterolo “cattivo” nel sangue e pulire i vasi da esso ostruiti.

Secondo dati scientifici, l’anguria riduce anche il contenuto di proteina C-reattiva nel corpo, un eccesso della quale indica la presenza di una risposta infiammatoria nel corpo. Questa bacca succosa rimuove i liquidi in eccesso e allevia il gonfiore, poiché è dotata di proprietà diuretiche. Ciò sarà particolarmente utile se hai bisogno di sbarazzarti di qualche chilo con urgenza, entro una certa data. Solo un paio di giorni di scarico dell’anguria e l’abito che è diventato angusto si adatterà di nuovo a te!

E gli zuccheri dell’anguria sono contenuti in un rapporto ideale per la figura: bastano appena a saturare il corpo di energia e forza, ma non abbastanza per incidere negativamente sul peso.

Ma attenzione: l’anguria fa lavorare i reni, il che rende la dieta dell’anguria pericolosa per le persone che soffrono di malattie genito-urinarie.

Niente in più!

I principi della dieta dell’anguria sono molto laconici: dal cibo – solo anguria, dalla bevanda – solo acqua. Si può consumare fino a un chilogrammo di polpa al giorno per ogni 10 chilogrammi di peso corporeo. È inaccettabile attenersi a un tale piano nutrizionale per troppo tempo: un massimo di un paio di giorni. Ma anche in questo breve periodo, il risultato sarà sicuramente, tieni presente che si spiega principalmente eliminando i liquidi in eccesso: tutto il grasso immagazzinato non va da nessuna parte.

 

Se vuoi prolungare la dieta per un altro giorno, puoi diversificare la dieta con un paio di fette di pane integrale e tè verde. Prima di iniziare una disintossicazione, assicurati di preparare il corpo per la pulizia imminente smettendo di mangiare dolci, alimenti a base di amido e prodotti animali alcuni giorni prima.

 

Un altro motivo che non ti consente di seguire una dieta a base di anguria per molto tempo è la minaccia della graduale escrezione di minerali preziosi – potassio e sodio – dal corpo. E tre giorni dopo la fine, probabilmente sentirai che il tuo appetito è aumentato, il che aumenta la probabilità di recuperare tutti i chilogrammi persi. Quindi, durante questo periodo, cerca di trattenerti ed evitare guasti.

Non una sola bacca

Se non sei un sostenitore delle diete mono, prova l’opzione che ti permette di consumare colazioni, pranzi e cene leggere. È del tutto possibile aderire a un tale piano nutrizionale per un massimo di 10 giorni. La cosa principale qui è evitare cibi ipercalorici e assicurarsi di includere l’anguria in ogni pasto, usandola come spuntino.

Ci sono altre opzioni per la dieta dell’anguria. Ad esempio, kefir-anguria, che prevede l’uso alternato di kefir e anguria con un intervallo di tre ore. Con una dieta di cetrioli e anguria, devi mangiare un chilogrammo di cetrioli e polpa di anguria ogni giorno. Puoi anche permetterti una fetta di pane integrale e del kefir magro. La più facile da superare è la dieta proteica-anguria. Sta nel fatto che tra i pasti principali con l’uso obbligatorio di una grande quantità di proteine, devi mangiare 300 grammi di polpa di anguria.

Come scegliere un'anguria per una dieta

1. Non comprare l’anguria fuori stagione. Il periodo più preferito è il periodo da metà agosto a settembre.

2. Il motivo sulla buccia dell’anguria dovrebbe essere chiaro e dovrebbe essere di colore brillante con una superficie lucida.

3. Se l’anguria è matura, uno dei suoi lati sarà sicuramente giallo: è stato con esso che si è sdraiato a terra. Se l’anguria sembra matura, ma non c’è un barile giallo, è molto probabile che sia farcita con sostanze chimiche e la maturazione naturale è fuori questione.

4. Tocca l’anguria: il suono dovrebbe essere forte. Se si schiaccia l’anguria con le mani, si dovrebbe sentire uno schiocco.

5. La coda della bacca non indica il grado di maturazione, poiché può seccarsi durante il tragitto verso il luogo di vendita.

6. Un’anguria di alta qualità non affonda quando è immersa nell’acqua ed è piuttosto pesante. Se ha una forma allungata, molto probabilmente conterrà molta acqua e i cocomeri rotondi sono generalmente più dolci.

7. Quando arrivi a casa, taglia un pezzo di anguria e immergilo nell’acqua. Se il liquido diventa rosa, la bacca contiene nitrati e se diventa torbida, l’anguria è buona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *