sport giusto per tuo figlio

Qual è lo sport giusto per tuo figlio?

Prima di decidere quale sport è l’ideale per tuo figlio, dovresti almeno studiare un po’ le sezioni sportive più popolari che i giovani genitori preferiscono.

Sport di squadra

Ci sono molti sport in cui il lavoro si svolge in una squadra. I più popolari e conosciuti sono il calcio, il basket, l’hockey su ghiaccio, la pallavolo. Leggermente meno richiesti, ma non meno interessanti, sono pallamano, pallanuoto, rugby, curling e bandy. Tali classi sono perfette per un bambino socievole e socievole che ama stare in una squadra, conoscersi, fare nuove amicizie.

Sport individuali

I genitori ei loro figli sono più interessati a sport individuali come ginnastica ritmica, nuoto, sci e pattinaggio, tennis, boxe , tutti i tipi di lotta (greco-romana, sambo, judo, karate, taekwondo , ecc.), atletica leggera. Molto spesso, tali attività piacciono a un bambino indipendente che preferisce una cerchia ristretta di amici. Spesso questi bambini sono chiusi e poco socievoli, non solo durante il processo di formazione, ma anche tra una sessione e l’altra.

I genitori dovrebbero capire che non scelgono lo sport per se stessi, quindi qui non puoi essere guidato solo dalle tue preferenze. Prima di tutto, è necessario prestare attenzione alle capacità del futuro atleta, al livello di forma fisica e allo sviluppo, alle inclinazioni stabilite dalla natura. Se un bambino è iperattivo e abile dalla nascita, ha ossa e legamenti forti, un altro della stessa età può essere più letargico, lento e distratto, ma risolve in modo fantastico e veloce complessi problemi matematici nella sua mente. E, naturalmente, se allo stesso tempo diamo il primo agli scacchi e il secondo al wrestling, allora questo sarà di scarsa utilità. È necessario prendere una decisione confrontando molti fattori e non dimenticare che anche un giovane ha la sua opinione!

L'opinione del bambino

Se non vuoi perdere tempo prezioso e vedere tuo figlio lanciare, cosa che cambia senza successo una sezione sportiva per un’altra, non sapendo cosa scegliere, allora devi dargli un’idea di ogni sport in anticipo. A cosa fornire informazioni il più diverse possibile. Mostra il video della competizione al bambino, racconta le regole, dai l’opportunità di partecipare a un paio di sessioni di allenamento in modo che possa formarsi la propria opinione. Prendere decisioni insieme, come una famiglia. Certo, capita che i bambini generalmente non siano predisposti allo sport e non siano interessati a questo, ma situazioni del genere sono estremamente rare.

Ricorda, non puoi costringere qualcuno ad amare uno sport in particolare. Spiega a un atleta alle prime armi quanto sia importante essere atletici e condurre uno stile di vita sano, e non spingerlo ad allenarsi solo perché “è necessario”. Non ne deriverà nulla di buono in termini di sport e, di conseguenza, la personalità del bambino sarà spezzata, diventerà più riservato e altamente suscettibile all’influenza di altre persone.

Certo, molti genitori credono che all’inizio sia possibile costringere i bambini a frequentare la sezione, dicono, quindi il bambino “si abituerà”. Questo fondamentalmente non è vero: il bambino si abituerà solo a essere sollecitato, niente di più. E un bambino potrà capire che lo sport disciplina, lo rende più forte, più sicuro di sé solo quando si allena con piacere, a sua richiesta.

Scelta sportiva

Nello sport, di norma, i bambini vengono reclutati dall’età di 4 anni. La ginnastica ritmica è ottima per questi bambini. I bambini imparano rapidamente, il loro corpo si adatta facilmente alle nuove condizioni, poiché le ossa sono ancora molto flessibili e i muscoli sono ben tesi. La cosa principale è che il bambino non ha controindicazioni mediche.

Alle ragazze e ai ragazzi di 6-7 anni viene spesso offerto di andare a nuotare. Naturalmente, dopo un paio d’anni, la parte del leone degli apprendisti viene eliminata e solo quelli che si adattano davvero rimangono nello sport.

Tutti i tipi di wrestling sono consigliati per i bambini che hanno già superato la soglia dell’età scolare. L’età ottimale per iniziare le arti marziali è 8-11 anni. In tali sport, la resistenza è estremamente importante, quindi si consiglia di visitare la piscina in parallelo per rafforzare i muscoli.

La stessa età è consigliata per iniziare a giocare a calcio, pallavolo, basket e hockey.

Dando un bambino allo sport, non è necessario aspettarsi immediatamente il massimo dei risultati. L’allenamento sportivo è necessario, prima di tutto, per migliorare la salute e la forza d’animo, e se un giovane atleta vuole farlo professionalmente, lo deciderà da solo quando diventerà un po’ più grande.

Raccomandazioni generali

Prima di scegliere una sezione sportiva per un bambino, valuta tutti i suoi punti di forza e di debolezza, compresi i dati naturali: costituzione corporea, carattere, forza, agilità, capacità mentali, capacità comunicative, ecc.

I genitori dovrebbero mostrare al proprio figlio tutte le sfaccettature della vita e chiarire che non solo i giochi con i coetanei nel cortile possono essere divertenti ed eccitanti, ma anche le gite sportive in città e paesi, la partecipazione e la vittoria alle competizioni e molto altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *